List of products by brand Ernest Remy

L'autenticità di un grande Champagne inizia con uve pregiate. Ecco perché presso la casa di Ernest Remy, produciamo i nostri Champagne dalle sole uve "Grand Cru". Radice, pianta, forma, taglio e cura di ogni singola vite lungo il loro ciclo di vita, in modo che producano l'uva migliore.

Mailly è uno dei villaggi Grand Cru che ogni raccolto produce ottime uve di Pinot nero. La storia di Champagne Ernest Remy è una saga familiare che ha avuto inizio nel 1883 quando Remy Isabey e sua moglie Zélia Dubois ha creato la piccola Maison Remy-Dubois in Mailly, in zona Montage de Reims Champagne. Entrambi provenivano da famiglie di vinificazione e ha iniziato a produrre Champagne a casa loro, che è stato costruita dal padre di Zélia nel 1852 nella piazza principale della città. La decisione di rendere il proprio bollicine, piuttosto che vendere le loro uve ad altri viticoltori, ha coinciso con Mailly essendo classificata come una delle 13 villaggi 'Grand Cru', dovuta all'eccellenza delle proprie uve. Isabey Remy e Zélia Dubois poi hanno costruito la 'grotta' più lunga della città con un tunnel che collegava la loro cantina a quella della famiglia di Isabey Remy, sul lato opposto della piazza in Rue Aristide Briand, al fine di creare una cantina singola su un unico livello. Il loro figlio Victor Remy avrebbe dovuto ereditare la Maison ma morì a solo 28 anni e successivamente è andata all'altro figlio, Ernesto che, nel 1925, sposò Marie-Antoniette Vivin, un'intraprendente donna e anche una discendente di una famiglia di viticoltori con proprietà a Verzenay e Verzy. Il loro successo nel promuovere la produzione della Maison ha permesso loro di esportare il loro vino in Olanda, Belgio, Svizzera, Gran Bretagna e Stati Uniti. Mentre la depressione 1929 costrinse la maggior parte dei viticoltori di unirsi insieme in una cooperativa, con il nome di Mailly, Ernest decise di ritirarsi e non intraprendere una nuova carriera fino a dopo la guerra, quando servì come sindaco di Mailly-Champagne, dal 1947 al 1959. Dopo che è morto nel 1975, sua moglie e sua figlia Elisabeth riportata su produzione della Maison, ma non è stato fino al 2007, quando la proprietà fu ereditata dalla figlia di Elisabeth Alice Thomine e suo marito, Tarek Berrada – l'attuale Maître de cave – che la Maison ha restituito alle sue origini e tradizioni, con questa quinta generazione di vignaioli, il ripristino dell' eccellenza della piccola cantina.

Less
Product added to wishlist