Produttore: Nino Negri

La Nino Negri rappresenta oggi la realtà vitivinicola Valtellinese che meglio concilia tradizione e tecnologia. Per ottenere grandi risultati è necessario lavorare sempre con il massimo impegno ed investire continuamente in cantina e nei vigneti.
Oggi la cantina conta 1500 barriques nuove di rovere francese e americano e ha completato la sostituzione delle grandi vecchie botti con più di 100 botti di dimensione diverse ma più piccole per permettere una maggiore selezione delle masse.
La stessa cosa vale per le nuove vasche d’acciaio e per i vinificatori più moderni che ci permettono di implementare  nuovi sistemi di vinificazione. Sono stati reimpiantati 11 dei 31 ettari di proprietà con nuove selezioni clonali di nebbiolo e nuovi sistemi di impianto a girapoggio.

Le origini dell'impresa risalgono al 1897, quando Nino Negri, originario di Aprica, in seguito al matrimonio con Amelia Galli, decideva di avviare a Chiuro l’attività vitivinicola.
Nel 1925, la ditta veniva registrata alla Camera di Commercio di Sondrio e due anni dopo vedeva l'ingresso del figlio Carluccio, vero artefice dello sviluppo e della crescita qualitativa della ‘Nino Negri’.
Nel 1946 veniva creata la ditta individuale Nino Negri di Carlo Negri avente come scopo: 
‘il commercio di vini ed uve con cantine a Chiuro e a Moniga del Garda’. 
Nel 1958, la denominazione veniva nuovamente mutata in Casa Vinicola Nino Negri di Carlo Negri. L’Azienda di Chiuro passava dai 5-6 dipendenti del periodo anteguerra agli oltre trenta, ai quali si aggiungevano i molti lavoratori stagionali nella fase di vendemmia. 
Alla fine degli anni Sessanta, ormai chiaro che le due figlie Erina e Carla Negri non intendevano affiancare il padre nella conduzione dell'azienda, l'impresa veniva ceduta alla società svizzera Winefood. 
Il nuovo assetto, tuttavia, non avrebbe coinciso con una fase di prosperità per l'impresa e nel 1986 la Winefood decideva di cedere la Casa Vinicola Nino Negri S.P.A. al Gruppo Italiano Vini Scarl, società cooperativa nata dall'unione delle aziende vinicole che erano state di proprietà del gruppo elvetico. Ripartiva così la storia di una delle più antiche cantine valtellinesi (che nel 1980 aveva assorbito la Pelizzatti e nel 1992 l'Enologica Valtellinese) puntando decisamente su una produzione di vini valtellinesi di qualità. 
Muovendosi all'interno dell'ormai maggiore impresa vitivinicola italiana, la cantina fondata da Nino Negri ha potuto negli anni seguenti sfruttare al meglio la ridefinizione del suo prodotto (che comprende diverse qualità di vini e grappe) tanto da divenire il fiore all'occhiello del Gruppo Italiano Vini.

Di Più
Nino Negri

Nino Negri Sfursat Carlo Negri Sforzato di Valtellina DOCG 2012

23,40 €
Nino Negri

Nino Negri 5 Stelle Sfursat 2013 Magnum

98,00 €
Nino Negri

Nino Negri 5 Stelle Sfursat 2013

45,00 €
Nino Negri

Nino Negri Le Tense Sassella Valtellina Superiore DOCG 2011

13,80 €
Showing 1 - 4 of 4 items

Top