Prodotti della Cantina Azienda Agricola Sottimano

LA STORIA: La mia storia ha inizio alla fine degli anni Sessanta, quando al termine degli studi di enologia inizia l’avventura di produrre vino; l’entusiasmo e anche un po’ di fortuna mi portarono ad acquistare la cascina e alcuni appezzamenti ai Cottà. Si trattava di poche giornate di vigneto che, con tenacia e molti sacrifici miei e di mia moglie Anna, sono diventati i 18 ettari in alcune tra le più belle zone del Barbaresco. “Ho sempre creduto molto nel lavoro in vigna per poter dar vita a dei grandi vini. Ed è per questo, che fin dall’inizio, ho sempre cercato di evitare prodotti chimici e diserbanti per non alterare l’equilibrio naturale delle nostre colline”. In cantina cerco di usare la stessa filosofia: lieviti naturali, macerazioni lunghe, affinamento di oltre un anno sur lie, come si faceva una volta. Sono affiancato dai miei figli Andrea ed Elena, che con la mia stessa passione e dedizione proseguono il mio lavoro.

L’AZIENDA: È costituita da 5 “cru” di Barbaresco: Currà, Cottà, Fausoni, Pajorè e Basarin, il Dolcetto Bric del Salto, la Barbera Pairolero e il Matè, vino rosso prodotto con uve brachetto. Vengono prodotte complessivamente 85.000 bottiglie suddivise in 20.000 Dolcetto d’Alba, 12.000 Barbera d’Alba, 20.000 Langhe nebbiolo, 6.500 Brachetto secco e circa 25.000 Barbaresco. Particolare cura viene rivolta al vigneto, in modo da avere, tramite rese basse delle uve, un’alta concentrazione che ci consente di produrre vini strutturati, di corpo e molto longevi. IN VIGNA: È nostra convinzione che la viticoltura praticata in modo serio e corretto debba rispettare l’equilibrio naturale sia del terreno che dell’ambiente. Per questo motivo già dall’inizio degli anni ’90 insieme ad altre aziende abbiamo iniziato a praticare la lotta guidata per antiparassitari e concimi. Le tradizionali malattie che colpiscono la vite sono combattute con prodotti ecocompatibili. I trattamenti sono ridotti al minimo ed effettuati solo se necessari, senza alcun uso di diserbanti e pesticidi. IN CANTINA: In cantina non vengono effettuate manipolazioni di alcun tipo, sia la fermentazione alcolica che quella malolattica avvengono in maniera del tutto naturale, senza l’utilizzo di lieviti selezionati e l’imbottigliamento avviene senza chiarifiche o filtrazioni. L’unica concentrazione di cui disponiamo è il diradamento dei grappoli nel vigneto.

Less
Prodotto aggiunto alla tua lista