Champagne Pommery Brut Apanage Prestige

Produttore Pommery

1963

Champagne Pommery Brut Apanage Prestige

10 Pezzi disponibili

52,00 €

Vitigno : 50% Chardonnay e 50% Pinot nero
Anno : n.d.
Capacità : 75 cl  


Zona di provenienza/sottozona: selezione di 20 Cru scelti per la loro finezza nelle zone più vocate della Côte des Blancs e della Montagne de Reims. Maturazione sui lieviti: almeno 6 anni Dosaggio: Extra Dry NOTE DI DEGUSTAZIONE Colore: giallo pallido e graziosi rilessi verde acqua. Caratteristiche olfattive: L’Apanage Prestige presenta i profumi sublimi dei nostri territori vinicoli. Al naso è fiorito e rotondo, ma con perfetta discrezione. Niente di ostentato, tutto è morbido e soave. Questo vino si schiude con aromi floreali sul tatto come il tiglio, ma anche di frutti bianchi come la pera, insieme a delle note di frutta leggermente burrosa dando l’impressione di cremosi dolci. Caratteristiche gustative: In bocca il vino accarezza il palato come un soffio leggero . Tutto è ben arrotondato, non traspare alcuna rugosità. Tutte le percezioni aromatiche si riflettono negli stessi sapori per finire con un sottile senso di indulgenza . L’eleganza che domina il tutto è di una complessità rara. Abbinamento: Con la sua complessità, la sua morbidezza , ma anche la sua eleganza, si sposa con diverse prelibatezze delicate. Ideale come aperitivo, ma anche per accompagnare un carpaccio di capasanta e il suo olio d’oliva, o una chela d’aragosta avvolta in una sottile fetta di melone bianco. Al momento del piatto principale, questo vino si sposerà alla perfezione con un pavé di rombo cotto al vapore e accompagnato da qualche funghetto. Temperatura di servizio: 8-10°C  

Tipologia Bollicine
Formato 75 cl
Vitigno Chardonnay

Recensioni

Siate il primo a fare una recensione !

Pommery

Prodotto da: Pommery

Jeanne Louise Alexandrine Mélin nacque il 18 Marzo 1819 in Ardenne e sposò Alexandre Pommery nel 1839. Alla morte di Alessandro nel 1860, la vedova Louise Pommery ha assunto il pieno controllo del business. Ha acquistato 120 di calcare e cave di gesso, le cosiddette Crayères, scolpite sotto 12 miglia della città di Reims dai soldati romani durante la loro occupazione della Gallia. Queste cantine uniche hanno permesso di stivare e di invecchiare più di venti milioni di bottiglie in un ambiente a temperatura controllata. Molte altre case di Champagne poi ne hanno seguito l'esempio.

Voti e valutazione clienti

Nessun cliente ha lasciato una valutazione
in questa lingua

Votare/scrivere un commento

Top