Champagne Jaques Selosse Substance Blanc De Blanc

Produttore Jacques Selosse

1159

Champagne Jaques Selosse Substance Blanc De Blanc

4 Pezzi disponibili

225,00 €

Vitigno : Chardonnay 100%
Anno : n.d.
Capacità : 75 cl


Per la fermentazione vengono utilizzate barrique nuove da 228 litri, costruite con legno di rovere merrain proveniente dal centro della Francia o dai Vosgi. Il legno ha subito un essiccamento all'aria aperta di almeno 18 mesi prima di essere sottoposto a una tostatura leggera (lunga e penetrante). Il passaggio del vino in queste botti dura 12 mesi e si procede periodicamente al batonnage (rimessaggio) per favorire una maturazione uniforme. Nel mese di giugno dell'anno seguente si procede all'assemblaggio secondo il metodo "Solera", quindi all'imbottigliamento. L'invecchiamento in bottiglia dura almeno 6 anni durante i quali le bottiglie vengono spostate quattro volte. Poiché questo particolare vino ha dapprima vissuto un periodo a contatto con l'aria durante la maturazione nelle barrique e poi è stato rinchiuso in bottiglia, è opportuno "riaprirlo" lasciandolo respirare prima di poterlo apprezzare al meglio. È dunque consigliabile consumarlo almeno 4 mesi dopo la data del dégorgement (indicata sulla retro-etichetta) e di arearlo adeguatamente .

Recensioni

Da (Pagazzano, Italia) il 02 Giu. 2016 (Champagne Jaques Selosse Substance Blanc De Blanc) :
(5/5

Selosse

Grande prodotto....o lo odi o lo ami, certo non aspettatevi uno champagne come gli altri...si avvicina dipiu ad un grande Borgogna...da godersi non prima di 5/6 dalla sboccatura (come tutti i suoi vini)!

Jacques Selosse

Prodotto da: Jacques Selosse

Non scoraggiato, nel 1980, quando ha assunto il controllo della domaine di suo padre, ha ridotto le rese e liberato la sua terra da sostanze chimiche. E cominciò a concentrarsi, in un modo senza precedenti in Champagne, sulle sue vigne, tutte grand cru in Avize, Cremant e Oger. Si è distinto come uno dei più profondi pensatori del mondo sul rapporto tra terreni sani ed i vini che nascono da questi. E grazie al suo genio, le sue uve non solo solo le più fisiologicamente mature della champagne, ma anche le più espressive. In cantina utilizza solo lieviti indigeni per le fermentazioni e riduce al minimo l'uso di SO2. Fermentazione e affinamento in botti di legno (meno del 20% nuovo), ed i vini vengono lasciati sulle loro fecce fini per periodi prolungati. E perché, come dice Anselme, "Un grande Champagne non ha bisogno di trucco, il dosaggio è ridotto al minimo."

Voti e valutazione clienti

(5/5)
1 voto(i) - 1 recensione cliente
Vedere le distribuzione

Top