Champagne Bollinger Rosé

Produttore Bollinger

207

Champagne Bollinger Rosé

1 Articolo

Affrettati: ultimi articoli in magazzino!

50,40 €

Vitigno : 62% Pinot Nero, 24% Chardonnay, 14% Meunier, 5% Vino Rosso Più dell’ 85% di Grands e 1er Crus
Capacità : 75 cl
Vol. : 12,0%     


La dimostrazione di una competenza unica in materia di vinificazione in rosso e di padronanza dell’assemblaggio: una vera e  propria alchimia, un vino di grandissima tecnicità. ELABORAZIONE: Maturazione: un periodo di affinamento in cantina più di 2 volte superiore a quanto stabilito dal disciplinare dell’appellazione Dosaggio: moderato, da 7 a 8 grammi per litro ASSEMBLAGGIO: COLORE: Riflessi bronzei coniugazione dell’intensa profondità del grande vino rosso utilizzato nella cuvée PROFUMO: Nobiltà dei piccoli frutti rossi, note di ribes, ciliegia e fragolina di bosco. Note speziate, che rimandano Bollinger rosé allo stile “Special Cuvée” SAPORE: Una sottile combinazione di struttura, persistenza e vivacità dove le note tanniche rimandano al suo carattere più vinoso. Bollicina fine come velluto. Profumi di frutti rossi selvatici ABBINAMENTO: Scampi, astice, salmone. La cucina giapponese o asiatica poco speziata. Dessert a base di frutta: macedonia, torta alle fragole, lamponi CONSIGLI: Bollinger Rosé segna un momento intimo e originale; perché non “l’afternoon tea” Bollinger? E’ anche perfetto per fare un picnic in un pomeriggio d’estate, come aperitivo o con un dessert a base di frutta e poco zuccherato. Per valorizzare il suo stile unico, il suo bouquet, i suoi aromi, vi consigliamo di servire Bollinger Rosé tra 10 e 12° C.  

Tipologia Rosè
Formato 75 cl
Vitigno Pinot Noir / Spätburgunder / Blauburgunder / Pinot Nero

Recensioni

Siate il primo a fare una recensione !

Bollinger

Prodotto da: Bollinger

Bollinger affonda le sue radici nella regione di Champagne fin dal 1585, quando gli Hennequin, una delle famiglie fondatrici di Bollinger, erano i proprietari del terreno in Cramant. Prima che la casa Bollinger venisse fondata, nel 18 ° secolo la famiglia Villermont ne vinificava le uve, anche se non sotto il loro nome di famiglia. Nel 1750, i Villermont si stabilirono al 16 rue Jules Lobet, che sarebbe poi diventata la sede di Bollinger. Nel 1803 Jacques Joseph Placide Bollinger è nato a Ellwangen, nel regno di Württemberg. Nel 1822, si trasferisce nella Champagne ed in questa regione e ha iniziato a lavorare presso la casa di Champagne di Muller Ruinart, che non esiste più. Molti altri cittadini tedeschi vennero a stabilirsi nella Champagne, tra cui Johann-Josef Krug e la Heidsieck, che ha fondato una casa che sarebbe diventato Charles Heidsieck, Piper Heidsieck, Heidsieck & Co Monopole, Veuve Clicquot e altri. In Gran Bretagna Bollinger è affettuosamente conosciuto come "Bolly".

Voti e valutazione clienti

Nessun cliente ha lasciato una valutazione
in questa lingua

Votare/scrivere un commento

Top