Antinori Castello della Sala Muffato Della Sala 2009 Magnum Cassa Legno

Antinori Castello della Sala Muffato Della Sala 2009 Magnum Cassa Legno

Produttore Marchesi Antinori

3344

Muffato Della Sala 2009 Magnum

1 Articolo

Affrettati: ultimi articoli in magazzino!

110,00 € tasse incl.

Vitigno : 60% Sauvignon Blanc, 40% Grechetto, Semillon, Gewurztraminer e Riesling
Annata: 2009
Capacità :
 1,5 L


CLIMA
Le temperature primaverili e l’ottima disponibilità idrica hanno favorito il buon germogliamento di tutte le varietà, anche in leggero anticipo rispetto alla media, seguito poi da ottimali condizioni di fioritura e allegagione. La piovosità che ha caratterizzato la prima parte del periodo estivo, ha permesso alle piante di mantenere un buon equilibrio vegetativo anche nel caldo mese di agosto garantendo una completa invaiatura. Verso l’inizio dell’autunno, grazie alle condizioni climatiche molto favorevoli, la “muffa nobile” ha ricoperto i grappoli gradualmente, senza rischi per la sanità dell’uva, concentrandone gli zuccheri e aumentandone la complessità aromatica. La raccolta è iniziata verso la fine di ottobre con il Traminer, è proseguita con il Riesling, il Sauvignon e il Semillon concludendosi verso la fine di novembre con il Grechetto.

VINIFICAZIONE
Le uve provengono da vigneti del Castello della Sala, situati tra i 200 e 350 metri s.l.m. su terreni argillosi, ricchi di fossili marini. L’uva è stata raccolta manualmente ritornando sullo stesso vigneto più volte in relazione all’attacco della Botrytis Cinerea. Dopo il trasporto in cantina i grappoli sono stati ulteriormente selezionati su un nastro di cernita. E’ seguita una leggera pigiatura senza diraspatura. Dopo la pressatura, il mosto ha fermentato per 18 giorni ad una temperatura di circa 17°C. Il vino ottenuto, ancora dolce è stato introdotto in barriques di rovere francese (Alliers e Tronçais) dove è rimasto per circa 6 mesi prima di essere assemblato ed imbottigliato.

DATI STORICI
Il Muffato della Sala è prodotto con uve botritizzate raccolte agli inizi di novembre, per dar modo alle nebbie mattutine di favorire lo sviluppo della Botrytis Cinerea o “muffa nobile” sui grappoli. Questa muffa riduce il contenuto di acqua dell’uva e ne concentra zuccheri e aromi, conferendo al Muffato della Sala un gusto armonico e inconfondibile. La prima annata è stata il 1987 e aveva una composizione che comprendeva Sauvignon Blanc (50%), Grechetto (30%) e Drupeggio (20%). Successivamente, l’uvaggio è variato fino ad arrivare a quello attuale. Muffato della Sala è prodotto in quantità molto limitate.

NOTE DEGUSTATIVE
Il vino si presenta giallo dorato brillante, con sentori di frutta secca, frutta candita e fiori gialli. Al palato il vino è dolce, equilibrato da una piacevole e decisa freschezza. La spiccata persistenza aromatica lascia presagire ad un ottimo potenziale di invecchiamento.

Tipologia Bianco
Annata 2009
Caratteristiche del vino Biologico
Regione Umbria
Formato 150 cl
Vitigno Principale Sauvignon Blanc / Sauvignon Gris
Robert Parker 96/100
Falstaff 93/100

Recensioni

Siate il primo a fare una recensione !

Marchesi Antinori

Prodotto da: Marchesi Antinori

Oggi la società è diretta dal Marchese Piero Antinori, con il supporto delle tre figlie Albiera, Allegra e Alessia, coinvolte in prima persona nelle attività aziendali. Tradizione, passione ed intuizione sono state le qualità trainanti che hanno condotto i Marchesi Antinori ad affermarsi come uno dei principali produttori italiani di vini.Ogni annata, ogni terreno, ogni idea che si voglia mettere in atto è un nuovo inizio, una nuova ricerca di margini qualitativi sempre più elevati. Come ama dire il Marchese Piero: “ le antiche radici giocano un ruolo importante nella nostra filosofia, ma non hanno mai inibito il nostro spirito innovativo ”. Alle tenute di Toscana e Umbria, patrimonio storico della famiglia, si sono aggiunti con il tempo investimenti in altre aree vocate per la produzione di vini di qualità sia in Italia che all'estero, dove si potesse intraprendere un nuovo percorso di valorizzazione di nuovi “terroir” ad alto potenziale vitivinicolo.La Marchesi Antinori esprime la propria passione per la viticoltura cercando margini di miglioramento sempre più sottili. Per questo si effettuano continui esperimenti nei vigneti e cantine con selezioni di cloni di uve autoctone ed internazionali, tipi di coltivazioni, altitudini dei vigneti, metodi di fermentazione e temperature, tecniche di vinificazione tradizionali e moderne, differenti tipologie di legno dimensioni ed età delle botti, e variando la lunghezza dell'affinamento in bottiglia.

Voti e valutazione clienti

Nessun cliente ha lasciato una valutazione
in questa lingua

Top