La Badiola Acquagiusta Maremma Toscana DOC Rosato 2016

Scegli la TARIFFA PREMIUM, con 19,90 euro ti da diritto a 12 mesi di spedizioni illimitate in Italia.
Produttore La Badiola Tenuta

4519

La Badiola Acquagiusta Maremma Toscana DOC Rosato 2016

19 Pezzi disponibili

Caratteristiche:

Tipologia Rosato
Annata 2016
Regione Toscana
Formato 75 cl
Vitigno Principale Alicante Ganzin

8,60 € tasse incl.

Vitigno : Alicante 100%
Anno : 2016
Capacità : 75 cl


L’Acquagiusta rosato è il vino più “selvatico” della Tenuta. Forse il più originale. La sua dote? Quella di uscire dagli schemi dei numerosi vini ottenuti dal vitigno Alicante. Certo, rispettandone la tradizione, ma interpretandola con originalità e visione innovativa. E poi,  siamo in Maremma, dove l’Alicante non è “solo” un vitigno, ma è anche un pensiero, un autentico protagonista e narratore di questa terra. L’idea forte, però, sta nell’aver pensato di vinificare in bianco un’uva a bacca rossa, in grado di racchiudere nel gusto l’esuberanza del vitigno e della sua vigoria. La grande sfida? Amalgamare la struttura con l’eleganza e, perché no, con un’ intrigante e ottima bevibilità. Il tutto all’insegna del territorio e dell’equilibrio sensoriale, nel rispetto e nella valorizzazione delle caratteristiche uniche di un vitigno come l’Alicante.Colore: buccia di cipolla matura. Profumo: piccoli frutti rossi con intense note speziate e balsamiche di macchia mediterranea. Sapore: vigoroso e al tempo stesso elegante, ottimo l’equilibrio di acidità e morbidezza. Al palato è strutturato con un retrogusto persistente e aromatico.

Recensioni

Siate il primo a fare una recensione !

La Badiola Tenuta

La Badiola Tenuta La famiglia Moretti ha dato ampio sviluppo al progetto vitivinicolo, aggiungendo alla benedizione dell’acqua, rappresentata dalla sorgente dell’Acquagiusta che scorre sotto la tenuta, la benedizione del vino e dell’olio. Nei 500 ettari della Tenuta, ha preso vita l’omonima cantina Tenuta La Badiola, che dai 30 ettari di vigne produce un bianco, un rosato e un rosso denominati “Acquagiusta”. E ancora, dall’oliveto Badiola, già piantato ai tempi di Leopoldo II, si estrae un extravergine speciale, dal nome And’Olio, nel quale è possibile ritrovare i sentori più autentici della macchia mediterranea che veste queste colline. Un allevamento di vacche maremmaneriporta la tenuta alla sua antica vocazione di borgo residenziale e lavorativo che mutua dalla natura i tratti della sua identità. E con Vittorio Moretti e Alain Ducasse è come se si fosse rinnovata la magia della prima occhiata di Leopoldo II di Lorena: tutti loro hanno saputo vedere ciò che ancora non appariva. 

Voti e valutazione clienti

Nessun cliente ha lasciato una valutazione
in questa lingua

Top