Gaja Darmagi 2012

Produttore Gaja

2923

Gaja Darmagi 2012

6 Pezzi disponibili

176,90 €

Vitigno : Cabernet Sauvignon
Anno : 2012
Capacità : 75 cl  


E' ottenuto da Cabernet Sauvignon, da un vigneto piantato da Angelo Gaja nel 1978. Fu suo padre Giovanni a dare involontariamente il nome al vino. Al momento dell'impianto, quando le barbatelle di Cabernet Sauvignon presero il posto delle viti di Nebbiolo, "Darmagi!" (che peccato) fu il primo suo commento in dialetto. Splendido colore nero-viola-melanzana di totale opacità. Naso molto ricco, di eccellente concentrazione. Grande forza aromatica di frutta matura e di spezie. Ottimo l’equilibrio, con l’ingente componente tannica che accende la sensazione di amarezza, quasi del tutto avvolta nello sviluppo del sapore dalla fluente morbidezza gustativa disponibile. Impeccabile il bilanciamento dell’indice d’equilibrio aromatico frutto/legno. Pulizia enologica esecutiva impeccabile. Un vino di tannica maestosità che può invecchiare in bottiglia per moltissimi anni. Servizio 18-20° bicchiere Grand Ballon Abbinamento Piatti saporiti, primi e secondi importanti. Ideale con il tartufo .

Tipologia Rosso
Annata 2012
Regione Piemonte
Formato 75 cl
Vitigno Cabernet Sauvignon

Recensioni

Siate il primo a fare una recensione !

Gaja

Prodotto da: Gaja

Gaja è un produttore di vino italiano della regione Piemonte, nelle Langhe, principalmente prodittore di vini Barbaresco e Barolo, e poi diversificato in Brunello e "Super-Tuscan". Il suo proprietario e attuale presidente Angelo Gaja ha sviluppato tecniche che hanno rivoluzionato la vinificazione in Italia, ed indicato con termini come "il re indiscusso del Barbaresco", e "l'uomo che ha trascinato Piemonte nel mondo moderno", ed il cui Barbaresco è considerato uno status symbol alla pari di Château Lafite-Rothschild o Krug.Nel 1937, Giovanni Gaja fu il primo a mettere il nome Gaja a grandi lettere rosse sulle etichette delle bottiglie. L'azienda ha progredito durante la Seconda Guerra Mondiale con Giovanni Gaja che ha concluso una serie significativa di acquisti di vigneto in termini di quantità e di qualità. Anche citata come una figura dall' influenza importante per il precoce successo dell'azienda è la madre di Giovanni Gaja, Clotilde Rey, che ha instillato i principi di lavorare per realizzare vini di alta qualità per attirare la clientela desiderata ed impostare i prezzi elevati per sottolineare il prestigio del prodotto.

Voti e valutazione clienti

Nessun cliente ha lasciato una valutazione
in questa lingua

Votare/scrivere un commento

Top