Borgogno Barolo Vigna Liste 2008

Produttore Borgogno

3518

Borgogno Barolo Vigna Liste 2008

6 Pezzi disponibili

50,00 €

Vitigno : Nebbiolo 100%
Anno : 2008
Capacità : 75 cl


Annata non semplice determinata da persistenti attacchi parassitari dovuti alle instabilità primaverili ed all’intensa umidità estiva. Questi attacchi parassitari hanno provocato danni quantitativi ma fortunatamente non qualitativi. Il germogliamento molto tardivo, è stato seguito da un mese di maggio molto piovoso  e  umido: per  questo  la  quantità  si  è  ridotta  di  molto. La  prima  parte dell’estate  è  stata  caratterizzata  da  molta  umidità  mentre  fortunatamente  la seconda  parte  dell’estate e  l’autunno  sono  stati  molto  caldi  con  temperature più fresche nelle ore notturne: questo ha determinato un’ottima maturazione dell’uva. Il vino è caratterizzato da ottima acidità e grandi caratteristiche. Fermentazione  regolare  di  12  giorni con  temperature  a  partire  da  22  °C  fino ad  arrivare  a  29  °C  con  successiva  macerazione  a  cappello  sommerso  per 30 giorni a temperatura di 22 °C. Di conseguenza dopo la svinatura si è innescata la  fermentazione  malolattica  durata  15 giorni  con  temperatura  costante  di 22 °C. Dopo il travaso di pulizia il vino è andato in botti da 4.500 l in rovere di Slavonia ad affinare per 4 anni, e per finire 6 mesi di bottiglia. Abbinamento perfetto: Crediamo che consigliare con cosa bere i nostri vini sia sbagliato, ognuno ha le sue idee e i suoi piaceri, ma possiamo consigliarvi con chi berlo. Bevetelo con tutti!

Tipologia Rosso
Annata 2008
Regione Piemonte
Formato 75 cl
Vitigno Nebbiolo 100%

Recensioni

Siate il primo a fare una recensione !

Borgogno

Prodotto da: Borgogno

Il protagonista assoluto del nuovo secolo è Cesare Borgogno. E’ il più giovane di cinque fratelli e, nel 1920, assume la direzione della cantina. Figura di spicco e di carisma fin da subito a trasmette entusiasmo e porta significative innovazioni. La genialità di Cesare dà inizio ad una tradizione che ad oggi parrebbe pura follia: parte dei vini delle migliori annate vengono dimenticati e conservati gelosamente nelle buie cantine per almeno vent’anni. Iniziano così ad accumularsi i migliori millesimi di Barolo. Grazie a questa intuizione, da allora diventa consuetudine. Ancora oggi le cantine rappresentano una rara memoria storica della Langa. Nella seconda metà degli anni ’50 si completa la ristrutturazione delle cantine, e nel 1967, l’Azienda assume l’attuale denominazione “Giacomo Borgogno & Figli”. Alla morte di Cesare Borgogno nel 1968 la conduzione passa alla nipote Ida e al futuro marito Franco Boschis, sino a quel momento validi collaboratori e successivamente ai loro figli, Cesare e Giorgio.Il 2008 segna un’altra significativa tappa nella storia di Borgogno: l’azienda viene rilevata dalla famiglia Farinetti.L’anno successivo si completa l’importante ristrutturazione dell’edificio principale che è riportato al suo aspetto originario; nel rispetto della tradizione non vengono modificate le storiche cantine del 1761. Nel 2010 Andrea Farinetti, terminata la scuola enologica, assume la guida dell’azienda.

Voti e valutazione clienti

Nessun cliente ha lasciato una valutazione
in questa lingua

Votare/scrivere un commento

Top