Val delle Rose Poggio al Leone Morellino di Scansano Riserva 2011

Produttore Cecchi dal 1893

2959

Val delle Rose Poggio al Leone Morellino di Scansano Riserva 2011

2 Pezzi disponibili

Affrettati: ultimi articoli in magazzino!

12,00 €

Vitigno : Sangiovese 90%. Altre varietà complementari 10%
Anno : 2011
Capacità : 75 cl



Poggio al Leone, Morellino di Scansano Riserva presenta un colore rosso rubino molto intenso, un profumo di frutto maturo, tipico del Sangiovese di Maremma, e una struttura equilibrata, un vino di corpo. Altitudine media dei vigneti: 150 Metri s.l.m. Tipologia di terreno: Arenaria quarzoso feldspatiche con buona presenza di scheletro (roccia). Resa per ettaro: 4 Tonnellate. Densità di impianto: 5000.  Sistema di allevamento: Cordone speronato. Epoca di vendemmia: Seconda decade di Settembre. Vinificazione: In rosso con macerazione prefermentativa a freddo . Tipologia Serbatoi di Fermentazione: acciaio inox di piccola capacità a temperatura controllata. Temperatura di Fermentazione: 25 ° C. Durata di Fermentazione: 15 giorni. Invecchiamento: 12 mesi in barriques. Epoca di Imbottigliamento: 28 mesi dalla vendemmia Affinamento in bottiglia: Minimo 8 mesi. Temperatura di Servizio: 18° C


Tipologia Rosso
Annata 2011
Regione Toscana
Formato 75 cl
Vitigno Sangiovese

Recensioni

Siate il primo a fare una recensione !

Cecchi dal 1893

Prodotto da: Cecchi dal 1893

La famiglia Cecchi ha accompagnato attraverso il succedersi delle generazioni, il percorso storico del vino italiano, passato in meno di un secolo da alimento contadino a marchio di eccellenza nazionale, conosciuto e apprezzato in tutto il mondo.Tutto iniziò nel 1893 quando Luigi Cecchi diventò assaggiatore professionista di vino. Il mestiere del “palatista” diffuso in Europa in Italia era ancora sconosciuto, ma Luigi comprese come le potenzialità della viticoltura italiana fossero in grado di raggiungere i vertici dell’enologia mondiale qualora si fosse saputo riconoscere le qualità dei vini prodotti. Nei primi del Novecento si affiancò a Luigi il figlio Cesare. Insieme dettero vita alla prima commercializzazione di vino targata Cecchi che già all’epoca si affacciava con decisione verso i mercati internazionali.Conquistata la credibilità e il prestigio internazionale, divenne fondamentale la programmazione degli investimenti necessari per conquistare il futuro. Luigi, nipote del fondatore, è la figura chiave di questo periodo. Con lui, il marchio Cecchi si è distinto nel panorama enologico nazionale per innovazioni tecnologiche, ricerca di nuovi territori e intuizioni commerciali.Oggi sono Andrea e Cesare Cecchi a guidare l’azienda con le stesse doti di entusiasmo e capacità imprenditoriale che hanno caratterizzato i loro predecessori. Mantenendo la preziosa esperienza ereditata, i due fratelli hanno focalizzato l’attenzione sulla sostenibilità produttiva e sulla capacità di vini realizzati per esprimere il territorio di provenienza, garantendo stimolanti prospettive e sempre nuovi mercati.

Voti e valutazione clienti

Nessun cliente ha lasciato una valutazione
in questa lingua

Votare/scrivere un commento

Top