Frescobaldi Mormoreto 2012

3034

Frescobaldi Mormoreto 2012

14 Pezzi disponibili

39,60 €

Vitigno : Cabernet Sauvignon, Merlot , Cabernet Franc e una piccola percentuale di Petit Verdot 
Anno : 2012
Capacità : 75 cl



DENOMINAZIONE: Toscana, IGT
DESCRIZIONE: E’ il grande vino del Castello, nato dall’omonimo vigneto piantato nel 1976. Il vino nacque con la vendemmia 1983 e da allora è stato prodotto nelle annate più favorevoli. Nelle vendemmie 1986, 1987, 1989, 1992, 1998 e 2002 non è stato prodotto. I vitigni Cabernet Sauvignon, Merlot, Cabernet Franc e Petit Verdot, piantati 150 anni or sono, hanno trovato nel tempo un connubio ideale con il territorio esaltandone il carattere unico. E’ un vino opulento, profondo, di grande finezza e longevità. ANDAMENTO CLIMATICO La primavera 2010 è stata marcata da piogge frequenti che hanno messo alla prova i viticoltori per i lavori di gestione della vegetazione e per la difesa sanitaria, ma contemporaneamente hanno ben rifornito le falde acquifere. I mesi estivi sono stati caratterizzati da un’alternanza omogenea di precipitazioni discrete e giornate soleggiate. Settembre infine è stato caratterizzato da un clima ideale con notti fresche e giornate calde e soleggiate fino alla fine della vendemmia. Le viti hanno così lavorato al meglio e l’uva è arrivata in cantina ad un grado di maturazione ottimale. Al Castello di Nipozzano l’andamento climatico equilibrato e regolare esprimerà vini di grande eleganza, bella acidità e longevità, profumi intensi ed estremamente complessi. Dopo le precipitazioni primaverili, i mesi estivi sono stati contrassegnati dal clima mite e soleggiato, fino all’autunno. In settembre le piogge discrete non hanno intaccato l’ottima qualità fitosanitaria delle uve e la loro maturazione ottimale permetterà di produrre vini di grande struttura: in particolare si prevede che il Mormoreto, il vino icona della tenuta, frutto dell’unione di Cabernet Sauvignon, Merlot, Cabernet Franc e una piccola percentuale di Petit Verdot sia un’annata da collocare ai vertici qualitativi. La vendemmia 2010 è terminata il 20 ottobre. CARATTERISTICHE DEL TERRITORIO DI PRODUZIONE PROVENIENZA: Castello di Nipozzano, Pelago ALTIMETRIA: da 250m a 300m SUPERFICIE: 25 Ha nel vigneto Mormoreto ESPOSIZIONE: Sud TIPOLOGIA SUOLO: 1)terreni ricchi di sabbia, ben drenati. Discreta presenza di calcio. PH neutro o leggermente alcalino 2)terreni di alberese, ricchi di argilla e molto ben dotati di calcio.Terreni “bianchi”. Ricchi di pietre affioranti, PH alcalino DENSITÀ IMPIANTI: Oltre 5.800 piante per ettaro ALLEVAMENTO: Cordone speronato ETÀ VIGNETO: Mediamente più di 20 anni.

Tipologia Rosso
Annata 2012
Regione Toscana
Formato 75 cl
Vitigno Cabernet Sauvignon

Recensioni

Siate il primo a fare una recensione !

Marchesi Dè Frescobaldi

Prodotto da: Marchesi Dè Frescobaldi

La lunga storia della famiglia Frescobaldi inizia intorno all’Anno Mille col fiorire dell’attività bancaria della Firenze medioevale. In breve i Frescobaldi diventano protagonisti assoluti della vita politica ed economica e si guadagnano il titolo di tesorieri della Corona inglese. Iscrivono il loro nome nella storia di Firenze, commissionando grandi opere pubbliche e architettoniche come il ponte Santa Trinita sul fiume Arno e la basilica di Santo Spirito, affidata a Filippo Brunelleschi. Tra i rappresentanti più illustri della famiglia, Dino Frescobaldi fu poeta del Dolce Stil Novo, noto anche per aver recuperato e restituito all’amico Dante Alighieri in esilio, i primi canti della Divina Commedia, permettendogli di continuare l’opera. Gerolamo Frescobaldi, musicista e compositore, è tutt’oggi considerato uno dei più importanti esponenti della musica Barocca.L’inizio della produzione vitivinicola è documentata agli inizi del 1300, nella storica Tenuta di Castiglioni in Val di Pesa, a sud-ovest di Firenze. Fin dall’inizio i vini Frescobaldi sono noti per qualità e tipicità tanto che agli inizi del 1400 grandi artisti del Rinascimento come Donatello e Michelozzo Michelozzi ne erano illustri estimatori. Un secolo più tardi i loro vini venivano serviti sulle tavole della Corte inglese di Enrico VIII e della Corte Papale.

Voti e valutazione clienti

Nessun cliente ha lasciato una valutazione
in questa lingua

Votare/scrivere un commento

Top