Whisky Aultmore 12Y 70 cl

Produttore Aultmore

3732

Whisky Aultmore 12Y 70 cl

10 Pezzi disponibili

69,70 €

Vol : 46%
Capacità : 70 cl


L'Aultmore 12 anni è parte della serie The Last Great Malts della Dewar's, la distilleria si trova tra le città di Keith e Fochabers nello Speyside, in una zona conosciuta con il nome di "The Foggie Moss" per via della nebbia perenne che l'avvolge. Fondata nel 1896 da Alexander Edward, Aultmore, il cui nome deriva da Altt Mor, la fonte d'acqua della distilleria che in gaelico scozzese significa "grande fiume", rilascia un prodotto unico nel suo genere, dalla raffinatezza unica, un Single Malt per veri appassionati, prodotto in pochissimi esemplari e molto ambito dai collezionisti. Giallo dorato pallido, al naso è gentile e fresco con note di erba falciata, malto, zucchero a velo e miele, insieme ad accenni di lievito. Al palato ha sapore morbido, leggermente pepato, e ricco nei rimandi di limone, vaniglia ed erbe aromatiche. Il finale è mediamente lungo e giocato sulle note agrumate.


Formato 70 cl
Invecchiamento 12

Recensioni

Siate il primo a fare una recensione !

Aultmore

Prodotto da: Aultmore

Aultmore è stata costruita proprio a nord di Keith da Alexander Edward nel 1895-1896. Alexander era già proprietario di Craigellachie e Benriness e avrebbe poco dopo aggiunto anche la distilleria Oban. Il futuro sembrava raggiante ma l’improvviso scoppio della grande crisi Pattisons (1898) ridimensionò notevolmente il mercato del whisky e la distilleria Aultmore dovette subito chiudere per riaprire nel 1903/1904 ma non per molto visto che la prima guerra mondiale portò, tra le tante disgrazie, anche una mancanza di orzo per la distillazione. La distilleria venne acquistata da John Dewar nel 1923 e divenne parte di DCL nel 1925. L’importanza di Aultmore è talmente elevata che quando Bacardi nel 1998 decise di acquistare Dewar’s da Diageo, pose come vincolo il fatto che nella trattativa fosse inclusa la distilleria Aultmore. Prima di questa ultima vendita la distilleria ha subito un importante aggiornamento nel 1971 che incluse anche il raddoppio della capacità produttiva grazie all’installazione di una nuova coppia di alambicchi. Nel 2008 la distilleria è stata completamente automatizzata e da allora lavora sette giorni su sette per una capacità produttiva annua che supera i 3 milioni di litri. Solo una piccolissima parte del whisky prodotto da Aultmore viene imbottigliata come single malt. La gran parte va nei blended di Dewar’s, in particolar modo nel White Label. Solo nel 2014 la distilleria ha visto una impennata dei rilasci con le nuove espressioni della serie “The last great malts”: il 12, 25, 30 anni e del 21 anni per i duty free. La distilleria Aultmore – come tutte le altre distillerie del gruppo Dewar”s (si pensi a Craigellachie) – non matura il suo whisky onsite, visto che non ha alcuna warehouse.

Voti e valutazione clienti

Nessun cliente ha lasciato una valutazione
in questa lingua

Top